Leave a comment

Un interessante quadro d’insieme sul biologico con precisi riferimenti: in ogni caso esprimo un invito a sostenere l’agricoltura biologica ed a kilometro zero secondo criteri di stagionalità e territorialità. Più acquistiamo questi prodotti (non il biologico di tipo industriale, ma il vero biologico locale e diretto), più incrementiamo e proteggiamo in senso naturale la nostra salute e la salute del nostro pianeta. In questo vi è anche un esplicito invito a correggere i nostri propri stili di vita consumando il “necessario” alla nostra “felice” sussistenza. Sosteniamo anche per altri prodotti provenienti da altri luoghi più o meno lontani il commercio equo e solidale e biosostenibile.

OggiScienza

AMBIENTE E SALUTE  – Siamo disposti a spendere quasi il doppio, come rivela un’indagine di Altroconsumo, per acquistare prodotti da agricoltura biologica. Perché li consideriamo più genuini, più buoni, più rispettosi del pianeta. Quando li portiamo in tavola, ci sentiamo in armonia con la natura. A ben vedere, però, le cose non stanno esattamente così. Biologico non è sinonimo di sostenibile (non sempre, perlomeno) e neppure garanzia di qualità nutrizionali superiori (anche se è proprio questo l’equivoco su cui fanno leva le campagne di marketing).

View original post 834 altre parole

Annunci

Pubblicato 16 febbraio 2012 da Vito Simi de Burgis in naturopatia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: