Archivio per la categoria ‘animali

Perché Venezia Cambia 2015 alle elezioni comunali?   Leave a comment

Ho aderito ancora il 15 maggio 2014 a un gruppo di cittadini preparati,  responsabili e consapevoli delle cause del malcontento diffuso verso la situazione politica e sociale di crisi democratica  e di crisi dei valori della Società e dell’Ambiente inteso come ecosistema urbano naturale e umano qui a Venezia come altrove: spero che il mio contributo come cittadino attivo sia utile a riportare a Venezia, città che gode di un territorio unico al Mondo,  maggior equilibrio, pace sociale, ridistribuzione delle ricchezze e soprattutto rispetto dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi residenti nel territorio comunale, animali d’affezione compresi, con l’accento verso una efficiente greeneconomy, verso un maggior diffuso utilizzo di fonti di energie rinnovabili e verso un ecosistema dove, oltre all’ambiente architettonico, paesaggistico e naturale, siano rispettati sempre i diritti dei più deboli con delle appropriate politiche per il miglioramento della qualità della vita di tutti.

Perché Venezia Cambia 2015 alle elezioni comunali?.

Agricoltura e consumo più consapevole: verso un’alimentazione maggiormente vegetariana!   Leave a comment

Alimentazione maggiormente vegetariana

Alimentazione maggiormente vegetariana

Immagine emblematicamente riassuntiva della situazione alimentare oggi in questa società dell’irrazionale opulenza!

Effettivamente con un tipo di alimentazione maggiormente basata su prodotti vegetali, si potrebbe sia sfamare un maggior numero di persone nel mondo, sia avere dei migliori risultati salutari e salutistici per più individui: doppio risparmio e migliorie di vita sia in quantità che in qualità!

Pensiamoci e cambiamo sia i nostri stili di vita, sia le nostre abitudini alimentari di consumatori incrementando un’agricoltura più razionale, ecologica e sostenibile: per produrre solamente un kilo di carne ci vogliono quintali di alimenti vegetali (mais compreso purtroppo), mentre con il terreno coltivato sia a cereali che a legumi per la produzione dello stesso quantitativo di sostanze alimentari potremmo vivere e sfamarci in più e meglio perchè  cereali e legumi assieme forniscono gli stessi aminoacidi essenziali e quindi le stesse proteine della carne.

Contro la vivisezione su animali e per la chiusura di Green Hill   Leave a comment

Non considero la vivisezione di animali per sperimantazione farmaci e/o prodotti utilizzabili per la salute degli  umani come una pratica utile al progresso scientifico,  e non mi appare neppure basata su solidi approcci scientifici, in quanto non si tiene conto, oltre ad altre mille variabili,  anche di quella  fondamentale che il comportamento di altri esseri diversi da noi non è mai assimilabile completamente a quella della specie umana, nonostante si provi ad addurre il contrario basandosi sul fatto che come patrimonio genetico non siamo poi così lontani dagli altri esseri viventi,….banane comprese con cui condividiamo ben il 50% del patrimonio genetico!

VIVISEZIONE: PRATICA NON SCIENTIFICAMENTE CORRETTA!!!

Quindi trovo anche assurdo donare  il 5X1000 alla ricerca che si basi su sperimentazione sugli animali e sono per me discutibili, se non addirittura sprecati, i finanziamenti anche pubblici erogati a questo tipo di ricerche.

Si possono benissimo trovare dei modelli sostitutivi di ricerca scientifica non basata sulla sperimentazione sugli animali, e non solo perchè è eticamente riprovevole produrre sevizie, dolore e atrocità varie a questi nostri cari amici, ma anche perchè si dimostra sempre di più che alcuni effetti prodotti sugli animali non trovano assolutamente riscontro poi nei test condotti su  esseri umani.

Al riguardo in molte città Italiane, tra cui Venezia dove ho partecipato e di cui si propone il seguente video, vi è stato un notevole successo delle manifestazioni anti vivisezione, dimostrando che nella gente si diffonde sempre di più una coscienza rispettosa degli animali e della Natura in generale, segno e spirito della ricerca di nuovi modelli umani e sociali di convivenza e di reciprocità  basati soprattutto  su una minor misura di interventi e ingerenze  umane di tipo puramemnte razionalistico/scientifico con lo  sfruttamento dell’ambiente che ci circonda e in cui viviamo.

E tutto questo ha anche a che fare con nuovi modelli di vita alternativi a quelli dominnati, modelli in cui possono aver finalmente attuazione pratica i vari richiami a sani e corretti stili di vita ultimamente sempre più richiesti per una vera ecosostenibilità dell’Uomo nell’ambiente in cui vive.

31 marzo 2012: il giorno della Terra   Leave a comment

IlGiorno della TerraPer una rinnovata e forte coscienza di apprezzamento del nostro Pianeta Terra, di questa enorme, ma delicata ricchezza che abbiamo, del Mondo in cui viviamo, della Natura, del Nostro Sole e del nostro Sistema Solare, per la nostra Galassia, per l’Universo Intero, cambiamo il nostro modo di vivere e diffondiamo la cultura del rispetto delle risorse naturali, degli animali, delle piante e anche di noi esseri umani unica razza umana ancora presente sulla Terra! Coinvolgiamo amici, fratelli e conoscenti da oggi e per sempre nel rispetto e nell’amore reciproco come energia permeante e apportante vera gioia e felicità!

Il Clima e le condizioni della natura stan cambiando?   Leave a comment


Foto della tartaruga marina (caretta caretta?) trovata viva mentre nuotava ieri 5 giugno 2010 nel mare antistante la spiaggia libera di San Nicolò al Lido di Venezia verso le ore 13.00, a 50 metri dal bagnasciuga, da una signora che l’ha immediatamente portata al bagnino della spiaggia più vicina per consegnarla alla Protezione Animali (ENPA).
I tempi cambiano, e soprattutto la tipologia del clima che provoca variazioni anche al comportamento degli animali, anche se questo episodio inusuale sui Lidi Veneziani potrebbe essere solamente un incidente di percorso occorso alla tartaruga che presentava alcuni segni di abrasione.