Vino   Leave a comment

   Brindisi con un bicchiere di buon vino rosso…al resveratrolo!
Perchè vino rosso e non bianco vi chiederete, visto il post iniziale della mia pagina di facebook “I consigli del Naturopata” http://www.facebook.com/#!/pages/I-consigli-del-Naturopata/168759186497186?v=wall ?
Primo perchè siamo nella stagione invernale, e la stagionalità è già un indizio naturale di cui tenerne conto; e poi perchè il detto “il vino fa buon sangue” si riferisce soprattutto al vino rosso che sembra esser ricco di fenoli e fitoalessine ed in particolare dell’ormai ricercatissimo resveratrolo, un antiossidante presente nelle bucce dell’uva nera (frutto della vite ovvero Vitis vinifera), ma qui si apre già un’ampia discussione….Sembra sia evidente una correlazione positiva tra la minor incidenza delle malattie cardiovascolari nelle popolazioni che consumano spesso vino rosso (vedi il cosiddetto “paradosso Francese”), magari e soprattutto vino rosso prodotto con uve dei vigneti i cui terreni sono in altitudine, dove c’è più ossigeno, e che non non siano stati trattati con sostanze azotate.
Il resveratrolo poi è contenuto non in tutto l’acino dell’uva ma in maniera preponderante nella buccia dell’uva nera come già si è detto, per cui il vino bianco e l’uva bianca sembra non abbiano proprio queste molecole naturali che sono prodotte dalle piante (non solo dall’uva: si trova anche nei lamponi, nelle more, nelle prugne, negli arachidi, nei mirtilli neri e in grande quantità negli steli e radici di una pianta erbacea perenne giapponese chiamata knotweed ovvero Polygonum cuspidatum tipica di luoghi umidi e paludosi) per contrastare i danni provocati metereologicamnte dall’ambiente e dall’invadenza e dalle infezioni perpetrate da altri microorganismi, funghi e lieviti compresi.
Il resveratrolo sembra protegga la pianta dell’uva anche dalle radiazioni ultraviolette, per cui per associazione di idee dovrebbe essere ancor più presente nelle uve prodotte a latitudini più basse dove l’irraggiamento solare è più forte.
E’ ovvio quindi che si tratti di un molecola che opera come meccanismo di difesa, che appunto viene utilizzato da alcune piante per proteggersi e vivere più a lungo: il resveratrolo è quindi un riconosciuto antiossidante naturale di cui ancora non è chiara la biodisponibilità e che sembra andrebbe assunto probabilmente in grandi quantità, almeno 4 litri di vino rosso al dì, che in ogni caso, anche se positivi per la circolazione sanguigna, sarebbero parecchio dannosi per il fegato.
Gli scienziati hanno riscontrato e documentato che il resveratrolo possiede potenti attività anti-aging, anti-invecchiamento, ritardanti l’invecchiamento e l’espressione di tali tratti negli animali vertebrati inferiori, oltrechè possedere attività antinfiammatoria e ipoglicemizzante. E’ un attivatore delle sirtuine che sono anche chiamate i “geni della longevità” per cui in teoria dovrebbe ritardare i processi dell’invecchiamento cellulare, soprattutto dell’invecchiamento delle cellule della pelle che sembrano avere dei recettori più adatti ad essere stimolati.
Vi sono ormai parecchie industrie che producono e distribuiscono come supplemento nutrizionale resveratrolo puro in grandi quantità per capsula nelle sue 2 forme cis e trans, ma si sa che generalmente il principio attivo quando è isolato dagli altri elementi del fitocomposto non sembra avere le stesse attitudini e proprietà che ha quando è fornito direttamente dalla Natura, ed in ogni caso non ne sono previsti e documentati effetti collaterali a lungo termine.
Cito qui un’altra possìbile proprietà del resveratrolo dimostrata da alcuni ricercatori Francesi, ovvero quello di avere proprietà anti-obesità: si veda questo link: http://www.iss.it/binary/natu/cont/resveratrolo.pdf
Beviamoci in pace e in allegria il nostro buon bicchiere di vino rosso magari il più possibile naturale, biologico e senza solfiti, e “naturalmente” in lieta compagnia …alla salute!

pubblicato 9 gennaio 2012 da Vito Simi de Burgis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: